« Indietro

Ecommerce nel mondo, ecco la Top 10

Il commercio elettronico secondo Remarkety: trend e statistiche dei principali mercati ecommerce. Fra conferme e spunti di approfondimento… 

Quando leggiamo “Top 10”, “Best of”, “Best Practice” di qualsiasi argomento, la nostra attenzione aumenta sensibilmente poiché intravediamo facili consigli e spunti interessanti per le nostre esperienze personali. Remarkety ha pensato proprio a questo quando ha pubblicato la sua ultima infografica sulla diffusione dell’ecommerce nel mondo. Mettendo in luce le peculiarità dei principali mercati globali, i blogger della piattaforma di ecommerce mail marketing, ci hanno regalato un’istantanea dello stato di salute del commercio elettronico.

Nella Top 10 non troviamo l’Italia, ancora distante dalle più importanti realtà europee e internazionali, ma notiamo grandi conferme nelle prime posizioni. Ecco le migliori dieci in ordine di volume d’affari generato dallo shopping online: a occupare il gradino più alto del podio è la Cina (563 miliardi di dollari), poi Stati Uniti (349 mld) e Gran Bretagna (93 mld). A seguire Giappone (79 mld), Germania (74 mld), Francia (42 mld), Corea del Sud (36 mld), Canada (28 mld), Russia (20 mld) e Brasile (18 mld).

Analizzando i dati notiamo una spiccata attitudine all’acquisto tramite smartphone da parte dei consumer asiatici, decisamente superiore che in qualsiasi altro Paese presente della Top 10. Se paragoniamo le abitudini degli utenti statunitensi (15% acquisti da smartphone) a quelle di cinesi (33%), giapponesi (46%) e coreani (50%), abbiamo un’immediata percezione del fenomeno. Un e-shopper asiatico su due acquista da smartphone.

Il Paese in cui è più alta la percentuale di acquisti effettuata da PC è il Brasile (88% dello shopping online totale), mentre il commercio elettronico via tablet è particolarmente diffuso in Cina (33% dello shopping online totale).

In Europa il comportamento dei consumer è piuttosto uniforme. Le abitudini di inglesi, tedeschi e francesi in tema di ecommerce sono molto simili: processi d’acquisto prevalentemente completati da PC (7-8 utenti su 10 in media) e shopping da mobile scelto da 2-3 utenti su 10.  

Per conoscere la situazione italiana: clicca qui

Contatta i nostri esperti