« Indietro

Il futuro del Marketing B2B in 13 trends

Quali sfide dovranno affrontare i marketers del futuro? Gli investimenti nel settore marketing in che direzione andranno? Gli ultimi dati commentati dagli esperti Datasys.

Durante la “4° edizione dell’Osservatorio sul Marketing B2B”, CRIBIS D&B conferma molte di quelle che erano anche le nostre previsioni: le aziende di prodotti e sevizi destinati al mercato business aumenteranno gli investimenti in web marketing nel 2015. Gli esperti Datasys hanno selezionato i trend più interessanti degli ultimi mesi:

1. Quali sono le principali sfide che i professionisti del marketing B2B stanno affrontando?

Il 46% degli intervistati dichiara che la priorità sia quella di migliorare i processi di lead management, il 41% la crescita e la penetrazione nei mercati, mentre il 36% pensa che sia fondamentale lanciare nuovi prodotti.

Tra coloro che invece considerano più importante la gestione delle interazioni, le sfide principale risulta essere l’allineamento tra forza vendita e marketing (26%) e il customer relationship management.

2. Quali saranno le skills considerate indispensabili nel prossimo futuro?

Lead Management (35%), Reputation Management (25%), CRM (25%) e Social Media (25%).

3. Quali sono le principali utilità degli strumenti digitali utilizzati nel marketing B2B?

Generazione Lead (56%), Posizionamento su motori di ricerca (49%), Fidelizzazione (36%).

4. Quanto e come sono utilizzati i Social Media?

Il 74% degli intervistati sfrutta abitualmente le potenzialità dei social network, in particolare per fini di comunicazione (62%) e advertising (24%). Solo il 13% li utilizza come strumento operativo commerciale o di customer service.

5. Quali sono i canali più utilizzati per ottenere informazioni su clienti e prospect?

Forza Vendita (60%), Banche Dati esterne (57%), Motori di ricerca (41%), Linkedin (32%), Telemarketing (19%).

6. Quali sono i Social più utilizzati nel marketing B2B?

Linkedin (32%), Facebook (7%), Google+ (5%).

7. Quali sono i principali problemi evidenziati nella gestione delle informazioni?

Aggiornamento e monitoraggio nel tempo (67%), Mancanza di informazioni per una corretta qualificazione (48%), Data entry (33%).

8. Quali sono i principali problemi evidenziati nella gestione delle informazioni?

Aggiornamento e monitoraggio nel tempo (67%), Mancanza di informazioni per una corretta qualificazione (48%), Data entry (33%).

9. Qual è il livello di utilizzo degli strumenti di marketing analytics?

Insufficiente (25%), Medio (20%), Sufficiente (18%), Fondamentale (12%). Tuttavia l’87% dichiara che nel prossimo futuro la loro importanza crescerà.

10. Qual è la dimensione media degli staff dedicati al marketing B2B?

Nell’80% dei casi varia dalle 2 alle 5 persone.

11. Quali sono le attività nelle quali il reparto marketing B2B è maggiormente coinvolto?

Comunicazione e Pubblicità (63%), Strategia aziendale (48%). Rispetto all’anno passato quest’ultimo dato è aumentato dell’11%.

12. Quali sono le metriche ritenute più importanti ai fini della valutazione di un reparto marketing B2B?

Acquisizione nuovi clienti (67%), Fidelizzazione (53%), ROI (40%), Crescita dei ricavi (40%). Si ravvisa inoltre una crescente disaffezione dei marketers verso la pubblicità tradizionale e, al contrario, una grande fiducia negli strumenti digitali e in quelli analitici (CRM, Marketing Analytics…).

13. In quali strumenti investiranno le aziende per migliorare il proprio marketing B2B?

Digitale (Social media, online advertising, e-mail marketing…), CRM e Analytics.