« Indietro

Le aziende italiane credono nell’IT

Un’indagine mostra che i decision maker italiani incrementano gli investimenti in soluzioni cloud e Big Data. Sviluppo tecnologico è sempre più sinonimo di aumento del business.

Soluzioni Cloud, Mobile, Social e Big Data stanno rivoluzionando il modus operandi delle aziende ma soprattutto sta cambiando la percezione generale nei confronti della tecnologia. Digitalizzazione e innovazione sono le parole chiave per comprendere le strategie di molti brand che, a fronte di una generale crisi economica, temono di perdere competitività e vedere decrescere il proprio business. Come conferma un recente uno studio, la consapevolezza della centralità dell’IT nel processo di crescita aziendale si sta diffondendo anche in Italia. Su oltre 600 decision maker del nostro Paese, il 62% è convinto che la tecnologia sia fondamentale per l’aumento dei profitti e il contatto diretto con clienti sempre più social, che si aspettano di interagire con le aziende in tempo reale via mobile. Il 74% degli intervistati  dichiara inoltre che all’interno della propria società sia già stato assimilato il concetto di automazione per il processo di sviluppo, mentre il 50% sfrutta l’elemento tecnologico nella ricerca di nuovi clienti. Numeri simili si possono riscontrare analizzando le risposte dei decision maker italiani in merito alla percezione del livello IT della propria realtà. Il 64% infatti ritiene di avere in azienda risorse e competenze adeguate per un buon piano di innovazione ma è altrettanto vivo (73%) il timore che queste possano non bastare nei prossimi 1-2 anni. Dalla ricerca emerge dunque che l’imprenditoria italiana stia cercando di adeguarsi al trend generale, soprattutto da un punto di vista culturale e di disponibilità a reinventare il proprio business model. E i numeri a tal proposito sono abbastanza incoraggianti: il 48% ha già intrapreso un percorso di sviluppo in ambito Cloud, Mobile, Social e Big Data al fine di velocizzare il business e migliorare l’efficienza, il 41% lo ha fatto per creare nuovi prodotti/servizi, e il 33% per migliorare la customer experience. Approfondendo l’analisi risulta che l’attività tecnologica che più è messa a bilancio dalle aziende italiane riguarda le applicazioni mission critical (67%). Soluzioni cloud private vengono preferite dal 45% delle aziende, servizi pubblici e ibridi dal 32%; solo il 17% implementa software defined data center.