« Indietro

Le quattro “R” del Social Media Marketing [Infografica]

Dalle cinque “S” del Digital Marketing targate McKinsey alle quattro “R” del SMM. Le aziende internazionali seguono tali linee guida per elaborare le proprie strategie…

Cercare di porre limiti o elaborare leggi fisse e inderogabili per un argomento ampio come il Social Media Marketing pare di per sé un’eresia, ma ogni tanto un pizzico di razionalità occorre. Se le principali aziende internazionali hanno scelto di rispettare il principio delle quattro “R” del Social Media Marketing, un motivo ci sarà. Ma di cosa stiamo parlando? Di una sempre più diffusa strategia Social orientata alle ROI e al conseguente incremento del business. Dunque, dopo le cinque “S” del Digital Marketing targate McKinsey, oggi parleremo delle quattro “R”.

Cerchiamo di essere più precisi:

#1 Real-Time Marketing (Newsjacking): i social media manager aziendali dovrebbero prestare particolare attenzione alle news quotidiane, sia quelle generaliste sia quelle di settore. E’ la notizia stessa che può farsi strumento di marketing se ben “sfruttata” dal brand; si cavalca in diretta la popolarità delle news per comunicare qualsiasi altro messaggio (commerciale o meno) che non avrebbe altrimenti una viralità simile.

In quest’ottica, post/condivisioni/azioni social dovrebbero essere guidati dal cosiddetto entertainment (divertimento, intrattenimento…). Ciò non significa conferire un’immagine di scarsa serietà aziendale bensì instaurare con gli utenti un rapporto meno formale e più confidenziale.

#2 Real-Time Social-Caring: non solo in termini di assistenza al cliente ma, in generale, nelle relazioni con il proprio network. Sarebbe opportuno monitorare quotidianamente lo “stato d’animo” degli utenti, cogliere disagi e preferenze al fine di intraprendere le più efficaci azioni di customer satisfaction.

#3 Ruvida Ironia: come nella vita quotidiana, un po’ di sarcasmo e di autoironia non guastano mai, anzi. Ciascun brand dovrebbe caratterizzarsi, oltre che per il proprio stile e i propri prodotti, anche per il proprio registro comunicativo. In ambito social sono consigliabili cifra leggera e buona dose di humor per non annoiare gli utenti, per mostrarsi ospitali e disposti alla condivisione di idee ed emozioni (non solo di messaggi commerciali!).

#4 Regola “80/20”: la legge empirica formulata da Pareto può essere efficacemente applicata al Social Media Marketing. Considerato che l’80% delle tue vendite deriva dal 20% dei tuoi clienti è fondamentale che almeno questi ti ascoltino. Dunque, nel rapporto con la rete, è necessario un costante, misurato e soprattutto mirato uso di tutto ciò che è entertainment.  

LE QUATTRO R DEL SOCIAL MEDIA MARKETING

Contatta i nostri esperti