« Indietro

Mantenere e aumentare followers: best practice di SMM

Come dovrebbe agire il community manager ideale? Pensare solo all’acquisizione di nuovi “seguaci” è l’unico obiettivo del Social Media Marketing?

Gran parte dei decision maker mondiali sono consapevoli di quanto le azioni di social media marketing possano migliorare la brand reputation di un’azienda, favorirne la comunicazione e pubblicizzarne gi eventi. A tali conquiste spesso seguono risultati in termini di crescita del numero di clienti e incremento delle vendite. Tuttavia i social network sono l’arma a doppio taglio nelle mani dei dipartimenti marketing aziendali che, se non utilizzata con giudizio e competenza, rischia di innescare un effetto boomerang sul brand. Dunque l’obiettivo di ogni realtà imprenditoriale che crede nei social non dovrebbe essere solo quello di ricercare in maniera spasmodica e schizofrenica nuovi followers/likes su qualsiasi canale bensì quello di mantenere il seguito già acquisito, elevandone la qualità. A tal proposito, accorre in nostro aiuto un’interessante articolo pubblicato recentemente sul blog “SumAll”, nel quale sono indicate le 12 best practice del community manager ideale:

#1 Non eccedere con i post poiché molti followers potrebbero non apprezzare un’attività così asfissiante

#2 Rispondere a quesiti e commenti entro un’ora dalla loro pubblicazione; l’ideale sarebbe inviare feedback entro 30 minuti

#3 Utilizzare hashtag con criterio, scegliendoli in base ai topic del momento e a quelli utilizzati dai propri competitors (#evitare #post #scritti #in #questo #modo)

#4 La proporzione ottimale tra post di intrattenimento/contenuti e messaggi di advertising dovrebbe essere 80%-20%

#5 Rivolgersi direttamente ai propri followers (“noi”, “tu”…), poiché prima che utenti sono persone

#6 Evitare messaggi di autopromozione diretta

#7 Elaborare tweet volti a incoraggiare la partecipazione degli utenti (“call to action”)

#8 Non “taggare” fan senza il loro consenso

#9 Indicare sempre fonti e autori dei contenuti pubblicati

#10 Evitare #tagforlikes

#11 Scegliere corretti intervalli di tempo fra post successivi e mantenerli con coerenza

#12 Anche nel social media vige la regola “You get what you give”, per cui tutto il tempo speso per i propri followers sarà in qualche modo ripagato

Contatta i nostri esperti