« Indietro

Numeri dell'e-commerce in Italia nel 2016

Vendite online in crescita anche nel nostro Paese. Gli e-shopper italiani raddoppiano ma la percentuale di aziende che vende sul web è ancora troppo esigua.

Da qualche anno per descrivere lo stato del commercio elettronico è diventato indispensabile l’utilizzo del segno “+”. I numeri dell’e-commerce in Italia nel 2016, come sostenuto da Netcomm e Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano, sono davvero significativi. Benché il nostro Paese debba ancora colmare un gap digitale rispetto ad altri stati europei, le vendite online cresceranno del 17%, superando quota 19 miliardi di euro.

Il presidente Netcomm, Roberto Liscia, nel corso della conferenza d’apertura dell’e-Commerce Forum 2016 ha dichiarato che gli italiani che acquistano online sono ben 18,8 milioni. Considerando che il numero di persone in grado di concludere transazioni sul web si aggira intorno ai 30,8 milioni, il tasso di penetrazione dell’e-commerce in Italia è del 61%, in crescita rispetto agli anni precedenti. Ma si potrebbe fare decisamente meglio. In particolare ci riferiamo a quelle aziende ancora troppo timide a investire nel web, il cui processo di digitalizzazione prosegue a ritmi decisamente più blandi rispetto al consumatore italiano medio. Mentre gli e-shopper sono raddoppiati nel nostro Paese (da 9 a 18 milioni), le imprese che vendono online sono appena 40.000, contro le 200.000 francesi, solo per fare un esempio europeo.

Ma oltre ai numeri dell’ecommerce in Italia nel 2016, al più grande forum nazione del commercio elettronico del nostro Paese si è parlato molto anche di mobile e approccio multichannel del consumatore digitale. Analizzando i dati dell’indagine “Net Retail: il ruolo del digitale negli acquisti italiani”, Roberto Liscia ha evidenziato l’incremento dell’incidenza degli ordini web effettuati da device mobili rispetto al totale degli acquisti online. Solo nel primo trimestre 2016 la percentuale delle transazioni completate da smartphone e tablet è stata del 21%, di cui un 50% sito web e il restante 50% via app. Per dare una dimensione al crescente fenomeno di acquisto prodotti/servizi attraverso le applicazioni messe a disposizione dai vari retailer, possiamo dire che, solo nel primo trimestre 2016, gli utenti che hanno fatto shopping online via app sono stati 4 milioni (3 milioni da smarphone, 1 da tablet). 

 

La nostra idea di E-commerce