« Indietro

PMI e Startup, conoscete i Millennials?

Da uno studio promosso da Nielsen risulta che il 74% dei 18-34enni sia abitualmente connesso. Per influenzare le loro decisioni d’acquisto occorre puntare a innovazione e comunicazione.

Sebbene i cosiddetti Millennials non siano i principali facilitatori della Digital Transformation in azienda, rimangono comunque i principali fruitori del web e i più accaniti utilizzatori di device mobili. Lo conferma uno studio Nielsen, nel quale emerge una forte propensione alla connessione web da parte degli utenti tra i 18 e i 34 anni: il 74% di loro (8,3 milioni) è abitualmente online, con una media di 66 ore al mese. Il device preferito dai nativi digitali è lo smartphone, utilizzato 2 ore e 22 minuti al giorno, di cui il 70% connessi.

Ma quanto incide il web sugli acquisti online e offline dei giovani? Innanzitutto Nielsen ha sottolineato l’elevata propensione all’acquisto da parte dei Millennials (il 69% sceglie in autonomia i prodotti da acquistare) e internet è lo strumento fondamentale per la ricerca di informazioni sugli acquisti. Inoltre ha individuato quattro macrocategorie: i cosiddetti elitari (51%), che scelgono prodotti di qualità per distinguersi dagli altri; gli imitatori (22%), che guardano alla qualità ma sono anche influenzati dalle tendenze del momento; gli esibizionisti (15%), che cercano di distinguersi attraverso uno shopping più quantitativo che qualitativo; i conformisti (11%), molto attenti alla quantità degli acquisti.

Novità e promozioni attraggono solo il 25% dei giovani fra i 18 e i 34 anni, mentre il 59% crede che il prestigio del brand sia ancora sinonimo di qualità ma non influenza in maniera decisiva la scelta d’acquisto. I nativi digitali sono più orientati all’acquisto di prodotti per salute e benessere (52%), di fattura italiana (45%), di qualità elevata (40%) e basso impatto ambientale (38%).

Come si coinvolgono i millennials? Generalizzare è sempre difficile e rischioso ma i dati statistici non possono essere ignorati. Se il 79% dei giovani intervistati da Nielsen pensa che i brand debbano costantemente innovare i prodotti, e il 49% considera fondamentali le attività pubblicitarie/marketing, le parole da appuntarsi sono due: innovazione e comunicazione.

Contatta i nostri esperti