« Indietro

Sistemi informativi per la produzione

Non é un mistero che nelle aziende di produzione italiane, orientate alla qualità, al servizio ed alla competitività dei prezzi, in presenza di ordini clienti sempre più frammentati ed intempestivi, al direttore di produzione siano chiesti i miracoli, con il paradosso di ritenerlo spesso colpevole di tutti i problemi dell'azienda.

Sappiamo che é difficile perseguire obiettivi di per sè divergenti, quali:

·      efficienza della produzione

·      tempestività ed affidabilità delle consegne

·      riduzione delle scorte

·      velocità di reazione agli imprevisti

Il problema nasce spesso, oltre che dalle crescenti difficoltà dipendenti da un mercato variabile, dalla richiesta continua di nuovi prodotti, dalla compressione dei margini, anche dall'insufficiente investimento effettuato dalle aziende in sistemi informativi moderni, che siano di supporto e non di ostacolo al governo di produzione e di pianificazione e controllo delle risorse (materiali, macchine, terzisti).

Troppo spesso vediamo sistemi informativi inadeguati, in quanto privi di funzioni basilari o obsoleti. Notiamo:

·      scarso supporto alle previsioni, in particolare alla domanda clienti, specie in presenza di stagionalità

·      incapacità di rappresentare correttamente gli standard di produzione

·      cristallizzazione anticipata  delle modalità di produzione (ad es.: schedulatori che richiedono l'individuazione della macchina su cui porre un ordine, giorni o settimane prima dell'esecuzione)

·      bassa integrazione di tutti gli eventi, preventivi e consuntivi, relativi alla supply chain

·      assenza di cruscotti aziendali, che diano facilità pianificazione, di controllo e di guida delle attività

Se il tuo sistema informativo mostra alcuni dei limiti sopradescritti, parlane con gli esperti Datasys.