« Indietro

Traffico Cloud… sempre più su!

Entro il 2019 la tecnologia “nuvola” quadruplicherà la propria presenza in tutto il mondo. Alta diffusione di Software gestionali, cloud privato e Internet of Everything.

Il traffico Cloud quadruplicherà nei prossimi 5 anni: da 2.1 a 8.6 ZB. Tra i protagonisti di tale crescita vi sono innanzitutto soluzioni gestionali “nuvola”, sempre più diffuse fra le aziende. Inoltre non è da sottovalutare la popolarità del cloud da dispositivo mobile né quella del cosiddetto cloud privato. Inoltre l’aumento delle connessioni machine-to-machine dovrebbe portare, nei prossimi anni, a un naturale sviluppo della tecnologia “nuvola” anche in questo campo.

#  Nel 2019, il 55% degli internauti utilizzerà il personal cloud storage (erano il 42% nel 2014).

#  A livello globale, il traffico cloud storage consumer per utente sarà di 1.6 gigabyte al mese nel 2019, rispetto ai 992 megabyte del 2014.

Il traffico Cloud crescerà nei prossimi 5 anni di circa il 30% in ogni regione del mondo. La diffusione della tecnologia “nuvola” non sarà quindi a macchia di leopardo bensì omogenea a livello geografico. Aziende e governi sempre più spesso trasferiranno i propri workload più critici in ambienti cloud (più del triplo entro il 2019), mentre i consumer continueranno a pretendere accessi on demand ai propri servizi e contenuti.

Insieme al traffico Cloud cresce anche il cosiddetto Internet of Everything (IoE), ossia la connessione continua di persone, processi e dati che genera una straordinaria mole di informazioni (oltre 500 ZB l’anno entro il 2019). Attualmente solo una parte di queste alimenta i data center ma in futuro la situazione sarà destinata a cambiare: richiesta le aziende dovranno disporre di strumenti Big Data analytics. Se oggi il 73% dei dati archiviati su dispositivi client risiede nei PC, entro il 2019 la maggioranza delle informazioni che si vorranno conservare saranno spostate su smartphone, tablet, moduli M2M ecc…

Il nostro Cloud